Home Mercato eventi Napoli Bike Festival, il 2 giugno gran finale all’ex-base Nato di Bagnoli

Napoli Bike Festival, il 2 giugno gran finale all’ex-base Nato di Bagnoli

345
Immagine d'archivio del Napoli Bike Festival - Foto Carlo Hermann / Kontrolab

Una caccia al tesoro lunga una settimana, che inizia il 26 maggio e porta al gran finale del 2 giugno, ribattezzato come ‘festa della repubblica delle bici’. Entra così nel vivo, per l’ottavo anno di fila, il Napoli Bike Festival, che tanto ha contribuito, con creatività, impegno e leggerezza a promuovere cultura e pratica della bicicletta a Napoli.

La caccia al tesoro del Napoli Bike Festivalqui trovate le regole del gioco – è una sfida che impegna per una settimana i partecipanti, geolocalizzati con la app Pin Bike, a districarsi tra prove in sella e check point da raggiungere in tutto il territorio della città metropolitana di Napoli.

La premiazione avverrà domenica 2 giugno: festa della repubblica, che per il Napoli Bike Festival diventa festa della repubblica delle bici. Per l’occasione il festival invita al suo village: allestito quest’anno nell’area dell’ex-base Nato di Bagnoli (era la più grande d’Italia; chiusa nel 2013, è stata restituita alla comunità come spazio per la cultura, lo sport, la socialità).

Ingresso libero dalle 10 alle 20, e una sequenza non stop di spettacoli, eventi e laboratori: in scaletta, tra gli altri, la performance degli artisti sardi del Teatro del Sottosuolo, le esibizioni di bike trial di Marco Lacitignola, la singolare mostra di ‘macchine a pedali’ (dalle lavatrici alle seghe) del laboratorio BiciRicicli di Traparentesi onlus. Come tradizione del Napoli Bike Festival, un’area Bici in Mostra invita alla prova di biciclette di ogni tipo. Infine, la cultura: con incontri, letture e mostre (ecco il programma della giornata).

Abbiamo parlato di creatività, tra i punti di forza del team dell’associazione Napoli Pedala che ha dato vita e coltiva anno dopo anno il festival: ne è una bella dimostrazione anche trailer di questa edizione, che vi invitiamo a scoprire qui su Youtube.