Home Mercato eventi Il Giro d’Italia vale 2 miliardi e conquista nuovi turisti

Il Giro d’Italia vale 2 miliardi e conquista nuovi turisti

764
Giro d'Italia
La passione di chi segue la corsa da vicino ha importanti ricadute economiche sui territori in termini turistici.

Quanto vale il Giro d’Italia? Due miliardi di euro secondo l’Osservatorio sullo Sport System Italiano di Banca Ifis che ha stimato l’impatto economico della manifestazione del 2023, che nella prossima edizione parte da Venaria reale per concludersi a Roma. Un’analisi significativa che mette a fuoco come la Corsa Rosa sia un evento in grado di generare grande forza attrattiva, che si traduce in un ritorno economico per i territori che sopravvive ben oltre la sua conclusione.

La bicicletta, anche sotto l’aspetto più agonistico, è insomma una potente arma di promozione per il turismo nel nostro Paese. Dei 2 miliardi, in fatti, 620 milioni arrivano dall’impatto immediato, prodotto dalla spesa degli spettatori lungo le tappe della kermesse e dalla macchina organizzativa dell’evento. Gli altri 1,4 miliardi di euro, invece, sono generati da benefici economici “differiti”, ossia dalla spesa di chi, dopo aver assistito – dal vivo o attraverso i media – all’evento, torna (entro 12/18 mesi) nei territori del Giro per vivere altre tipologie di esperienze turistiche.

Giro d’Italia, voglia di turismo

Sono ben 1,8 milioni gli spettatori, italiani e stranieri, che dopo aver seguito la manifestazione sui media hanno mostrato interesse a visitare i luoghi del Giro e 618mila quelli che, dopo aver assistito alle sfide tra i corridori dal vivo, programmano un pronto ritorno, attratti da quel mix unico di cultura, natura, svago, enogastronomia che l’Italia sa offrire.
Da non trascurare poi l’impatto immediato della Corsa sul territorio: Nel 2023, questi sono stati oltre 2,1 milioni dal vivo (7,3% dei quali stranieri) che hanno seguito in media 2,4 tappe a spettatore. La passione per il Giro
va di pari passo con la voglia di scoprire il territorio italiano e di farlo in compagnia di amici e parenti: lo dimostra la dimensione media del gruppo, che raggiunge 2,8 persone. Si tratta di gruppi che, secondo lo studio, spendono un importo pro capite giornaliero di 121 euro. Inoltre, seguendo più di una tappa il 34% degli spettatori sceglie di effettuare almeno una notte di pernottamento nelle aree interessate dalla manifestazione.