Home storie cultura Alla fine della città, un mese per scoprire una Roma che non...

Alla fine della città, un mese per scoprire una Roma che non t’aspetti

49
Alla fine della città
Alla fine della città per un mese propone un ricco cartellone di appuntamenti

Alla fine della città. Un mese di appuntamenti, fino al 29 novembre, per scoprire una Roma diversa, un po’ a piedi e un po’ a pedale. Non la Caput Mundi solcata dai serpentoni dei turisti, ma quella fluviale, cimiteriale, periferica. Poetica e letteraria.

Alla fine della città anche in bicicletta

A cura dell’associazione culturale Ti con Zero e della Biblioteca della bicicletta Lucos Cozza Alla fine della città ha, nelle pedalate del 3, del 10 e del 24 novembre, organizzate e guidate dalle associazioni Fiab romane, una lente tutta originale per leggere Roma e la sua storia. Per coniugarla con una mobilità sostenibile che porta alla riscoperta del territorio e alla sua valorizzazione. A far vivere le sue periferie, esplorarle, scoprirle, rivelarle, valorizzarle.

Alla fine della città
Tevere in piena. La storia delle sue esondazioni al centro di una bicicletta.

Tre le suggestioni: la Roma del Tevere e delle sue esondazioni, quella di Napoleone e quella dei luoghi letterari che portano a Pasolini, Moravia, D’Annunzio.

Sono dodici in tutto gli appuntamenti che coinvolgono artisti e musicisti, attori e giornalisti “in una rappresentazione di luoghi e spazi bui eppure vivi anche solo nella memoria, sconosciuti anche se aperti a tutti”.

Tra sport e cultura

Tra i più interessanti e insoliti il reading dedicato ai cantori dello sport, con il giornalista sportivo e scrittore Gian Paolo Ormezzano e l’attore Maurizio Cardillo, l’itinerario letterario nel Cimitero Flaminio, dedicato ai “Grandi amori” da Berlinguer a Mennea, con racconti dei giornalisti e scrittori Massimo Cirri e Marco Pastonesi. E ancora letture dell’attore Danilo Nigrelli e registrazioni dell’audio documentarista Marzia Coronati, performance di danza itinerante nel Parco di Veio – Isola Farnese, ispirata a “Romeo e Giulietta”, con la compagnia Twain physical dance theatre. Inoltre letture e laboratori dedicati al teatro contemporaneo nella biblioteca Galline Bianche per le scuole di Labaro a cura di Fernanda Pessolano e Danilo Nigrelli.

L’iniziativa è parte del programma di Contemporaneamente Roma 2019 promosso da Roma Capitale-Assessorato alla Crescita culturale e realizzato in collaborazione con Siae.

Tutte le iniziative sono gratuite.

Info: bibliotecadellabicicletta@gmail.com