Home mobilità Bike to work meglio della palestra: si fa sport e si risparmia

Bike to work meglio della palestra: si fa sport e si risparmia

1272
Bike to work, palestra quotidiana
Bike to work, palestra quotidiana - foto © Galloni / Archivio BC

Bike to work vuol dire sport. Magari chi già si muove pedalando verso scuola o verso il posto di lavoro non sa di essere un vero sportivo. Glielo dimostra una ricerca recente dell’Università di Copenaghen. I ricercatori danesi hanno messo sotto esame un campione di 130 persone diviso in tre gruppi. Alcuni partecipanti hanno dovuto percorrere 12 km di bike to work, andata e ritorno, cinque giorni alla settimana. Altri dovevano andare in palestra per 35-55 minuti, sempre cinque giorni. Le persone del terzo gruppo non avevano nulla da cambiare nelle loro abitudini e sono servite come termine di paragone.

I ricercatori hanno chiesto volontari, uomini e donne fisicamente inattivi, sovrappeso o obesi. I risultati dello studio, dopo sei mesi, sono stati inequivocabili, e hanno confermato il valore, per la salute, dell’uso quotidiano della bici. Non solo come attività sportiva ma come mezzo di trasporto alternativo all’automobile.

Bike to work: la prova della bilancia

Sul sito dell’Università di Copenaghen potete leggere maggiori dettagli sulla ricerca. In sintesi, i ciclisti hanno perso tanto peso quanto chi frequentava la palestra. Alla fine di sei mesi, entrambi i gruppi hanno perso da quattro a cinque chili. Una perdita di peso simile ha portato gli scienziati a concludere che andare al lavoro in bicicletta regolarmente significa praticare un’attività sportiva vera e propria. Il bike to work insomma può sostituire cinque sessioni sportive di un’ora ciascuna, cinque volte a settimana. Con un vantaggio per la salute, l’ambiente e il portafoglio.

Ben vengano quindi, oltre ai numerosi incentivi economici al bike to work, anche iniziative come quella della Consiglio Comunale di Trento che abbiamo raccontato qui. Docce e spogliatoi d’obbligo per uffici e imprese sul territorio, a disposizione di chi lascia a casa l’auto e raggiunge il lavoro pedalando.

D’altra parte si affollano studi scientifici che dimostrano i benefici del ciclismo. Oltre a perdere peso, scendere ogni mattina in bicicletta aiuta a prevenire malattie cardiovascolari e disturbi metabolici.