Home mobilità città Bilbao rallenta: è la prima città al mondo tutta a 30 all’ora

Bilbao rallenta: è la prima città al mondo tutta a 30 all’ora

878
bike sharing a Bilbao
Il servizio municipale del bike sharing di Bilbao.

L’87% delle strade di Bilbao sono sottoposte al limite dei 30 km/h. Un traguardo storico che fa della città spagnola la prima al mondo ad aver esteso un criterio così stringente sulla quasi totalità della superficie urbana. La misura è stata presa per rendere più sicura la mobilità. L’ha spiegato il sindaco, Juan Mari Aburto, la cui missione è rendere Bilbao «più sostenibile, pacifica e umana». Stando ai numeri pubblicati dal sito La Vanguardia con questa scelta, applicata negli ultimi mesi in maniera graduale dall’amministrazione, la velocità media dei veicoli è scesa del 5%.

La lezione di Bilbao non è assimilabile a quella di Copenaghen, o di altre città europee con una radicata cultura bike friendly. Fino a pochi anni fa il comune non contava molti ciclisti in circolazione, complici anche l’orografia e il clima piovoso. Eppure qualcosa è successo: sempre secondo La Vanguardia, l’input è arrivato con la riconversione del servizio di bike sharing cittadino. Anche su BC vi avevamo infatti raccontato della scelta di elettrificare la flotta delle due ruote. A distanza di pochi anni sembra che quella operazione abbia dato la giusta scossa: da 700 noleggi giornalieri si è passati a punte di 8mila, facendo così chiudere il 2019 con 1,5 milioni di corse in bicicletta (erano state 321mila appena l’anno precedente).

L’altro punto di forza che ha permesso a Bilbao di convertire l’intera città a un’enorme zona 30 km/h è rappresentato dall’affidabilità del trasporto pubblico locale. Questa modalità di spostamento è un’abitudine per un residente su quattro e perfino nello scenario attuale, con norme sul distanziamento sociale a bordo, non si è registrato alcun crollo di utilizzo del servizio. Infine, un dato che aiuta a capire come è stato possibile aver esteso una misura simile a tutta la città è quello del ricorso all’automobile. A Bilbao, infatti, il mezzo privato è un’abitudine per una minoranza dei residenti: appena l’11%.