Home mobilità ambiente Clean Ride Mapper, l’App che pensa ai polmoni di chi pedala

Clean Ride Mapper, l’App che pensa ai polmoni di chi pedala

656

Dal Canada una App che pensa ai polmoni di chi ha scelto di pedalare in città. Clean Ride Mapper è una mappa interattiva online, nata da un gruppo di ricercatori della McGilly University di Montreal che segnala ai ciclisti su quali percorsi sono minori le quantità di biossido di azoto e di particolato ultrafine rilasciate dallo scarico delle automobili.

Una volta indicato sul display il punto di partenza e quello di arrivo, il sistema traccia due percorsi indicando in verde quello più pulito.

Clean Ride Mapper è attiva per Montreal e Toronto: in quest’ultima città la mappa segnala anche, con bollini colorati dal rosso al verde, quanto sono pericolose le strade e la presenza di ciclabili. La mappa di Toronto – informa il portale – è il risultato di un monitoraggio dell’inquinamento e di variabili, come il territorio, la densità di popolazione e gli edifici, raccolti in una griglia; quello di Montreal si basa su dati della McGill University. Con un modello di regressione sono state correlate le concentrazioni di inquinanti con le altre variabili.
I percorsi sono calcolati con il modulo ArcMap utilizzando l’algoritmo di Dijkstra che individua “cammini minimi” (percorso che collega due vertici e minimizza la somma dei costi associati all’attraversamento di ciascun lato). Per il percorso più pulito, il costo associato a ciascun segmento è l’esposizione cumulativa degli inquinanti lungo il segmento.