Home mobilità città Critical mass, a San Francisco tutti fermi contro lo Stop

Critical mass, a San Francisco tutti fermi contro lo Stop

454
Stop-In in San Francisco © Connor Radnovich

Multe ai ciclisti che non rispettano gli stop? Il rispetto rigoroso delle norme diventa allora la protesta più efficace.

É accaduto a San Francisco dove, a fermarsi a ogni incrocio sulla base della segnaletica stradale, creando imbottigliamenti e traffico, sono stati gli attivisti del Wigg Party – associazione sensibile ai temi della sostenibilità – e della SF Bicycle Coalition, da oltre 40 anni in sella sulle strade della città californiana con un bacino di iscritti di 10mila persone.

In fila indiana sulla centrale Route Wiggle, gli organizzatori dello ”stop-in” hanno voluto dimostrare l’assurdità delle contravvenzioni comminate dalla polizia locale, che penalizza fortemente il comportamento dei ciclisti che non si fermano del tutto agli stop.

Senza voler suggerire soluzioni che violano il codice della strada, le associazioni hanno lanciato la proposta dell’Idaho stop law: uno stop vale come un semaforo giallo, un semaforo rosso come uno stop