Home storie persone Dal Giro d’Italia ai farmaci a domicilio: la storia di Davide Martinelli

Dal Giro d’Italia ai farmaci a domicilio: la storia di Davide Martinelli

1144
Davide Martinelli

Lodetto è una minuscola frazione del comune di Rovato, in provincia di Brescia. Purtroppo il paese non ha una farmacia e, dopo lo scoppio della pandemia e il conseguente lockdown, molte persone hanno avuto sempre più difficoltà a comprare i farmaci, beni di prima necessità tanto quanto i generi alimentari. Così il ciclista professionista Davide Martinelli, che qui abita, ha scelto di impiegare le proprie gambe per consegnare medicinali a domicilio in bicicletta andandoli a ritirare a Rovato, a 5 chilometri di distanza. «Pedalo da quasi due settimane per portare i medicinali – ha spiegato Davide a BC – un viaggio mi impiega circa un’ora e mezza tra andata e ritorno. Stiamo facendo tutti sacrifici: quando ho la possibilità mi fermo a fare quattro chiacchiere a distanza».

Martinelli non corre in solitaria in questa gara per la solidarietà nel pieno dell’emergenza sanitaria. Anche il collega e coetaneo olandese Dylan Groenewegen – vincitore di quattro tappe del Tour de France – ha messo da parte l’agonismo per consegnare in bicicletta spesa e farmaci alle persone più bisognose.

Davide Martinelli e il gruppo di solidarietà

La consegna dei farmaci a domicilio a Lodetto non coinvolge soltanto Davide Martinelli. Impegna un gruppo di giovani che ha messo in piedi diverse azioni di volontariato per venire incontro alle persone più deboli della piccola frazione bresciana e provvedere alle consegne di cibo e medicinali. Davide dà il suo contributo in sella. Classe 1993, corre per l’Astana Pro Team e nel 2017 ha corso il suo primo Giro d’Italia. A inizio aprile ha raccontato le emozioni della prima consegna: «Oggi ho avuto l’onore di poter andare in farmacia a ritirare dei medicinali per una coppia di anziani. In totale sono stati 30 minuti e una decina di chilometri, nulla di speciale per un atleta. Ma quando glieli ho consegnati sull’uscio di casa, ovviamente con le dovute precauzioni (mascherina e guanti) ho sentito un grazie, che ancora ora mi rimbomba in testa».

Davide Martinelli, ciclista professionista, ha partecipato al Giro d’Italia nel 2017.

Davide Martinelli è sempre disponibile per le consegne a domicilio, come ha scritto sul proprio profilo Instagram. La sua storia è una delle tante che vede la bicicletta come strumento utile e sicuro nei difficili giorni della pandemia. Sì, perché le due ruote valgono come un antidoto al contagio, un mezzo di trasporto che dovrà essere incentivato nei mesi a venire per ridurre le possibilità di contatto e rivoluzionare i trasporti nelle città.