Home Mercato Dopo Renault, anche Toyota assembla cargo bike per aziende e famiglie

Dopo Renault, anche Toyota assembla cargo bike per aziende e famiglie

980

Si tratta della prima collaborazione di questo genere tra Toyota France e l’azienda Douze Cycles: insieme stanno realizzando una cargo bike rivolta sia alle aziende che puntano sempre di più sul trasporto merci in modo sostenibile, sia alle famiglie, dato che nel cassone posteriore c’è spazio a sedere per tre bambini da accompagnare a scuola. Il modello si chiama ebike Douze Cycles x La mobilité Toyota e sarà disponibile sul mercato a partire dal prossimo settembre a un prezzo al momento non ancora svelato.

Le grandi società di automotive (e non solo) esplorano da anni il settore della mobilità ciclistica, investendovi: vi abbiamo scritto di recente dei piani di Renault, che pochi mesi fa ha avviato la produzione di un modello di cargo bike – differente rispetto a quello di Toyota e più robusto – nel sito industriale di Vénissieux di Renault Trucks; se spostiamo lo sguardo verso le due ruote a motore, marchi storici come Harley Davidson e perfino l’ex campione di MotoGP Valentino Rossi hanno messo una bandierina nel comparto ebike.

Forse non è un caso che l’attenzione verso la mobilità dolce da parte delle case automobilistiche sia più avvertita in Francia. Oltralpe da quasi un anno, infatti, le pubblicità che reclamizzano le quattro ruote devono contenere per legge messaggi bike friendly (come, ad esempi, “Considera il car pooling” o “Per i viaggi brevi, vai a piedi o in bicicletta”).

La cargo bike di Toyota può trasportare fino a 100 kg di peso, monta un motore elettrico Yamaha e una batteria che supera i 100 chilometri di autonomia; il cambio ha dieci velocità per venire incontro alle esigenze di chi la dovrà utilizzare nel traffico urbano per consegnare pacchi e merci. A differenza di altre cargo bike ha due ruote, non tre, e questo dovrebbe garantire una maggiore aerodinamicità.