Home mobilità città A Torino c’è una cargo bike che raccoglie voci e proposte sul...

A Torino c’è una cargo bike che raccoglie voci e proposte sul futuro della città

748
voci di quartiere torino

Si chiama “Voci di quartiere” ed è l’iniziativa lanciata a Torino per raccogliere in varie tappe proposte e spunti da cittadine e cittadini desiderosi di suggerire la propria visione sul futuro del capoluogo piemontese. Tutto grazie a una cargo bike che sta sostando in varie zone: basta mettersi di fronte al registratore installato a bordo e iniziare a parlare, suggerendo una misura concreta per migliorare la vita del quartiere.

Ideato da Urban Lab con Città di Torino, Rete delle Case del Quartiere, Fondazione per la Cultura e Turismo Torino e Provincia,  il viaggio a tappe della cargo bike vuole offrire un’occasione per dar modo alla cittadinanza di aver voce in capitolo rispetto alle problematiche e alle urgenze nei quartieri.

Come si legge sulla stampa locale, le tappe di “Voci di quartiere” a Torino, con il passaggio della cargo bike in ascolto, sono in programma fino al 15 giugno. Oltre alla bicicletta ci saranno anche spettacoli e altre iniziative di aggregazione, proprio per intercettare più persone e raccoglierne idee e suggestioni sul futuro della città.

Pur essendo ancora mosche bianche nel traffico, le cargo bike si stanno facendo strada nelle città italiane. In molti casi servono alle aziende per operazioni di logistica e trasporto merci, ma ci sono anche iniziative culturali che sfruttano questi mezzi per animare eventi e incontri pubblici. Dall’estero, uno degli esempi più eclatanti è quello di due amici che a Parigi hanno organizzato flash mob con concerti dal vivo.

A Torino in particolare le cargo sono una presenza familiare da qualche anno grazie alla proposta – ripetuta nel corso dell’anno – dei Cargo Bike day organizzati da Fiab Torino Bike Pride: un’occasione a portata di famiglie e piccole imprese per testare vari modelli di queste biciclette da carico.