Home mobilità città Firenze, il caso della multa alla bici cocomero. Dopo 18 anni finisce...

Firenze, il caso della multa alla bici cocomero. Dopo 18 anni finisce in cantina

1167
bici cocomero

“Siamo stati multati per la nostra bici cocomero. La fotografavano tutti la nostra bici ma da oggi, dopo 18 anni che stava lì (ben in vista a sindaco e municipale che spesso passano per la nostra strada) non sarà più così”. Nel post pubblicato su Facebook è lo stesso gestore del Caffè del Borgo di Firenze a descrivere una situazione bizzarra. Nei giorni scorsi il proprietario Marco Bruno è stato infatti sanzionato con 160 euro di multa perché la bici cocomero, parcheggiata a bordo strada in una via stretta in borgo dei Greci, non doveva stare lì. “Basterebbe il tanto citato buonsenso”, ha aggiunto scagliandosi contro l’amministrazione cittadina.

Il caso è stato ripreso anche dalla stampa nazionale, dove ha fatto notizia questa misura draconiana contro la bici cocomero che stava ferma senza dare fastidio a nessuno e, a dirla tutta, era finita pure per diventare un arredo urbano informale in una zona poco battuta. “Il risultato – spiega lo stesso Bruno nel post – è che da oggi borgo dei Greci sarà un po’ più triste”. Da simbolo ripreso a suon di citazioni di Water Melon Bike su Instagram, ora il mezzo è finito in cantina dal momento che se venisse riposizionato là dove è stato per quasi vent’anni sarebbe a rischio sequestro.

Non è la prima volta che vi raccontiamo di misure eclatanti contro le bici. Lo scorso anno al porto di Genova fioccavano multe per i ciclisti che fino a quel momento avevano potuto circolare. “Presto, i piccoli spariranno – scrive sconfortato Marco Bruno – le tanto decantate tradizione prenderanno altre strade come già sta accadendo, per lasciare lo spazio alle grandi catene impersonali”. In una città come Firenze che ha fatto passi avanti negli ultimi anni, certificati dall’iniziativa FIAB di ComuniCiclabili, il caso della multa alla bici cocomero segna una piccola sconfitta. Alla quale non sarebbe difficile porre rimedio.