Home viaggio mete Il meglio delle Fiandre in bicicletta in 9 percorsi tematici: benvenute Iconic...

Il meglio delle Fiandre in bicicletta in 9 percorsi tematici: benvenute Iconic Routes

812
Fiandre, una perfetta destinazione bici, in equilibrio tra natura e cultura - foto © Visitflanders

In cerca di ispirazione per la prossima ciclovacanza? Bussola a nord, non si sbaglia. E un obiettivo mirato, le Fiandre in bicicletta: che sono pronte ad accogliere con un ventaglio di itinerari à la carte chi ama scoprire pedalando paesaggi, apprezzare natura, storia e architetture dal sellino. Da sempre le Fiandre sono un territorio a misura di ciclismo. E non parliamo solo di quello dei campioni e delle grandi classiche che hanno fatto la storia ma anche di quello slow del cicloturista in cerca di suggestioni di viaggio e di esperienze on the road. Anzitutto perché nelle Fiandre tutto è vicino, il territorio è pianeggiante, le distanze sono brevi, i percorsi modulabili.

Da quest’anno, per di più (ne avevamo già parlato in breve qui), le Fiandre hanno riorganizzato la loro bellissima rete ciclabile. È una rete fitta, curata, solida come i tessuti per cui da secoli questa regione del Belgio è celebre. Le nove Iconic Routes lanciate nel 2021 mantengono la promessa contenuta nel nome: sono un viaggio tra le immagini più iconiche che il territorio offre a chi lo scopre. Ve le proponiamo in breve, per iniziare a stuzzicare la vostra voglia di bici; e vi invitiamo a scoprirle passo a passo nella brochure scaricabile dal sito di Visit Flanders.

Fiandre in bicicletta: le Iconic Routes

Una puntuale segnaletica accompagna lungo le Iconic Routes – foto © Visitflanders

Ecco, in una panoramica, le 9 Iconic Routes che aspettano chi vuol scoprire le Fiandre in bicicletta. Alcuni itinerari sono brevi: adatti già a un weekend lungo, o a un viaggio slow e ricco di soste. Così, ad esempio, l’Itinerario costiero, che nel breve volgere di 85 chilometri tocca tutte le principali marine affacciate sul Mare del Nord. Si pedala tra dune e spiagge a perdifiato, le sculture di arte contemporanea di Beaufort, le riserve naturali di Zwin e De Panne, ci si ferma ad assaporare la specialità locale, i gamberetti grigi pescati a cavallo nel Mare del Nord. O l’Itinerario della Mosa, che gioca a rimpiattino con il fiume per 63 km nella pace di una natura selvaggia, silenzioso anche nel passaggio per piccoli villaggi come Maaseik e Oud-Rekem. A pelo d’acqua corre anche l’Itinerario della Schelda, il grande fiume che in 181 chilometri mette insieme castelli e villaggi di pescatori, l’esperienza ‘bici più barca’ sui traghetti che fanno la spola sul fiume, la vibrante atmosfera di Anversa.

Vi piace viaggiare nella natura ma avete anche un debole per la storia? In questo caso, Iconic Routes su misura sono l’Itinerario del fronte della grande guerra, 100 chilometri e soste emozionanti tra cimiteri militari e a Ypres, cuore dei Flanders Fields, e l’Itinerario Kempen, 203 chilometri lungo la via del carbone tra Maasmechelen e Anversa, sfilando tra boschi e brughiere, laghi e l’antico sito minerario di Genk; con la chicca di un tratto di ciclabile sospeso da terra (una meraviglia che vi avevamo raccontato in questo post). Altrettanto ricco di segni dell’uomo è l’Itinerario della cintura verde che circonda Bruxelles, 126 chilometri tra castelli, fortezze e piantagioni di luppolo: già, perché questo è anche il territorio delle grandi birre fiamminghe, perfetto per spezzare la giornata con un assaggio di una lambic o una gueuze direttamente dal produttore.

Il sito minerario di Genk, intrigante sosta sull’Itinerario Kempen – foto Fietsvakanties © David Samyn

Tre proposte di grand tour

Due Iconic Routes ripagano chi pianifica almeno una settimana di Fiandre con itinerari carichi di suggestione. Nell’Itinerario città d’arte c’è il filo rosso del grande passato del territorio, che sfila in 332 chilometri nelle splendide architetture di Bruxelles, Lovanio, Anversa, Mechelen, Gent, Bruges e Ostenda; nell’Itinerario delle colline, 459 chilometri da Poperinge a Voeren, si pedala immersi in un’altra storia, quella delle classiche del ciclismo su strada; servono buone gambe, o la pedalata assistita, per affrontare i muri leggendari delle Ardenne fiamminghe. C’è poi l’Itinerario delle Fiandre che cuce tutte le Iconic Routes in un grand tour di 952 chilometri tra campagna e mare, città d’arte e villaggi agresti. Ma soprattutto c’è, per chi vuol scoprire le Fiandre in bicicletta, la possibilità di costruirsi facilmente un percorso su misura, seguendo il filo dei knooppunt, i nodi numerati che orientano ad ogni incrocio tra ciclabili e accompagnano nel viaggio. Una destinazione perfetta per vacanze solitarie, di gruppo, in famiglia. Sì perché, detta con le parole di una celebre canzone di Lucio Dalla, “in bici nelle Fiandre non si perde neanche un bambino!”.

Sosta vista mare a De Panne, sull’Itinerario costiero – foto © Westtoer