Home mobilità Pedalare al freddo: cinque scatti (social) dimostrano che si può

Pedalare al freddo: cinque scatti (social) dimostrano che si può

628
freddo
Utrecht a dicembre: si pedala

C’è chi pedala sempre, anche quando la colonnina di mercurio segna meno 20 gradi. Non sono supereroi, ma ciclisti che non si fanno spaventare dal freddo. Nel nord Europa c’è un detto bike friendly secondo cui non esiste buono o cattivo tempo, ma soltanto buono o cattivo equipaggiamento. In effetti basta quello per affrontare in bici – sempre e comunque – i soliti tragitti quotidiani come testimoniano cinque fotografie che abbiamo scovato sui social network.

Olanda: sempre in bici

“Le nostre entrate sono persone sane, meno traffico e una vita bellissima”. Così ha detto Frans Jan van Rossem, il responsabile del cycling program a Utrecht, in Olanda. Questa frase è la più indicata per presentare  uno dei tanti scatti pubblicati a inizio dicembre sul profilo Twitter della Dutch Cycling Embassy. Lavoratori e studenti su bici e cargo bike pedalano sempre nella città che, fra l’altro, ospita il parcheggio bici più grande al mondo. A inizio dicembre le temperature sfiorano lo zero.

Le strade di Utrecht. La foto è stata pubblicata sul profilo Twitter di “Dutch Cycling Embassy”.

Bike to school. Anche a -20

A Oulu, in Finlandia, nevica parecchio: fino a 175 giorni all’anno. Ma questo non impedisce a nessuno di bardarsi e pedalare. La foto qui sotto è stata scattata da Pekka Tahkola, un esperto di mobilità ciclistica, e pubblicata sul suo profilo Twitter dove ha ottenuto un successo di retweet e like. Quel giorno – era il 7 febbraio 2019 – c’erano -17 gradi.

Il parcheggio bici di fronte a una scuola a Oulu, in Finlandia.

Bici+treno

Joensuu è una città finlandese, quasi al confine con la Russia. A novembre l’amministrazione ha montato un nuovo parcheggio per riparare le bici dei pendolari da neve e pioggia e Matti Koistinen, l’Executive Director della Finnish Cyclists’ Federation, ha pubblicato questa foto per testimoniare quanto il freddo non spaventi i ciclisti neanche quando le strade sono tutte imbiancate.

Il parcheggio bici della stazione di Joensuu, in Finlandia.

Massa Marmocchi: l’esempio italiano

Quando sono andati a ritirare l’Ambrogino d’Oro, la massima onorificenza cittadina a Milano, i bambini della Massa Marmocchi hanno pedalato come a ogni loro uscita, chiedendo più spazio nelle strade e una città diversa. Il giorno di Sant’Ambrogio faceva freddo, come tutti i giorni in questo finale di autunno. Ma voi vedete faccine scontente o sofferenti?

La Massa Marmocchi per le strade di Milano. Questo scatto è stato pubblicato sul profilo Facebook ufficiale.

Modalità cicloturista

Vi abbiamo già raccontato di Pietro Franzese, un influencer in bici. Sui social network racconta soprattutto dei suoi viaggi in giro per l’Europa, pubblicando video e foto. Questa qui sotto non sarà delle più freddolose, ma è un assaggio di quello che questo giovane racconta ogni giorno nelle stories di Instagram. Non soltanto viaggi, ma anche la spola da casa al lavoro quando piove e fa freddo.

Uno scatto pubblicato sul profilo Instagram di Pietro Franzese.