Home viaggio mete Vallonia in bicicletta: 10 giorni coast to coast sulla strada dell’Unesco

Vallonia in bicicletta: 10 giorni coast to coast sulla strada dell’Unesco

742
Jardins d'Annevoie
L'incanto dei Jardins d'Annevoie, a metà strada tra Namur e Dinant © Michele Bernelli

La Vallonia è un territorio a misura di cicloturismo. Taglia compatta, varietà di ambienti, un patrimonio d’arte da scoprire, soste gourmande a volontà. E soprattutto offre una rete ciclabile di prim’ordine, quella dei RAVel. Ovvero la rete delle vie lente che costeggiano, al riparo dal traffico, canali, ex ferrovie, la campagna. La si può scoprire con un coast to coast che viaggia da ovest verso est e che attraversa la Vallonia in bicicletta in dieci tappe dalla città storica di Tournai, a due passi dalla Francia, fino alle antiche miniere di Blegny-Mine, vicine al confine con Germania e Paesi bassi. Coast to coast abbiamo detto: anche se il mare non c’è, fiumi e canali accompagnano buona parte del percorso.

Il percorso ha per nome La Strada dell’Unesco. A segnare ogni tappa di questo sono infatti città, monumenti e siti storici tutelati dall’Unesco come Patrimonio mondiale dell’umanità. Su questa pagina del sito ufficiale del turismo in Vallonia trovate il dettaglio dell’itinerario; le tappe sono brevi, tra i 20 e i 70 chilometri per tappa, il percorso facile e pianeggiante nella prima parte, si increspa nelle ultime tappe che si svolgono tra i boschi e le colline delle Ardenne. Una segnaletica puntuale e dedicata indica la strada a ogni snodo, a ogni incrocio della rete ciclabile.

Vallonia in bicicletta: le 10 tappe

In sintesi, qualche highlight sul percorso: la prima tappa parte ai piedi della cattedrale medievale di Tournai e termina sotto il beffroi, la torre civica di Mons; si prosegue tra antichi siti minerari lungo il Canal du Centre, per poi pedalare lungo la Sambre, con il suo traffico fluviale e le tipiche chiuse. La regione di Charleroi accoglie con le sue memorie industriali, si visita anche il sito di Marcinelle, carico di storia. La Strada dell’Unesco incrocia poi la valle della Molignée, fa tappa alle cittadelle fortificate di Dinant e di Namur, che si riflettono sulle acque della Mosa. Siamo qui in una zona di birrifici, parte di un patrimonio belga riconosciuto dall’Unesco. Nelle ultime tappe del nostro viaggio in Vallonia in bicicletta ci si addentra nelle Ardenne, dove si pedala sulla Vennbahn, la ciclabile che corre per 125 chilometri sull’ex ferrovia tra i paesaggi delle Hautes Fagnes.