Home mobilità città A Cuneo aperta una velostazione da 50 biciclette con ricarica gratuita per...

A Cuneo aperta una velostazione da 50 biciclette con ricarica gratuita per ebike

968
cuneo velostazione

L’hanno inaugurata il 4 luglio a pochi passi dalla stazione ferroviaria di Cuneo, al Movicentro. La nuova velostazione è la seconda messa a disposizione di pendolari e cicloturisti in Piemonte, dopo quella aperta a Porta Nuova a Torino. Finanziata in parte con fondi europei, la struttura è in grado di ospitare fino a 50 biciclette al coperto grazie a file di posabici su due livelli. Oltre a queste c’è poi spazio all’esterno per altre 20, da legare in sicurezza anche a una struttura in corten. La gestione è stata affidata alla società Bus Company.

Luca Pellegrino, assessore alla Mobilità del Comune di Cuneo ha commentato così l’inaugurazione della velostazione: «Si tratta di un servizio completamente nuovo e non solo per gli abitanti di Cuneo, che nasce per incentivare la mobilità sostenibile facilitando l’utilizzo di mezzi non inquinanti abbattendo i rischi di furti e danneggiamenti vari». Come ha spiegato l’amministrazione, l’iniziativa rappresenta anche una misura per riqualificare l’area e dotarla di un servizio che favorisca l’intermodalità. Vicino alla velostazione è presente anche un parcheggio auto.

L’accesso alla struttura è consentito soltanto agli abbonati al trasporto pubblico attraverso tecnologia contactless. Fino al 30 settembre, come ha ricordato FIAB Cuneo – Bicingiro, il servizio sarà comunque gratuito. Oltre alla possibilità di parcheggiare 24 ore su 24 in sicurezza le biciclette, gli utenti hanno a disposizione anche quattro punti di ricarica gratuita per ebike e un angolo ciclofficina per fare manutenzione ordinaria.

Esperienze come quella di Cuneo si stanno diffondendo in tutta Italia. Nel 2022, ad esempio, la città di Bergamo ha inaugurato la prima velostazione a due passi dai binari, sempre in quell’ottica di invogliare i pendolari alla soluzione bici+treno e ridurre così il traffico a motore. Parcheggi sicuri per biciclette vengono introdotti anche nelle grandi città, come a New York, dove una startup ha ideato un posto sicuro e snello.