Home Mercato duepuntozero Arriva l’e-bike per il food delivery: un’idea nata tra Germania e Svezia

Arriva l’e-bike per il food delivery: un’idea nata tra Germania e Svezia

363
ebike food delivery

Tra gli stand dello Smart City Expo World Congress in corso a Barcellona sono presenti due aziende – una startup e un’impresa quotata al Nasdaq – che stanno per lanciare la bicicletta su misura di un food delivery di qualità. La prima è mocci e ha sede a Monaco, in Germania, dove ha realizzato una ebike, senza catena, ideale per fattorini e, in generale, tutte quelle attività come ristoranti e pizzerie che negli ultimi anni hanno puntato molto sulla consegna del cibo a domicilio. L’altra società è Dometic, con sede a Stoccolma, che da oltre 20 anni studia soluzioni per innovare nel campo della mobilità ed è quotata in Borsa. Tra le sue ultime innovazioni, una cassa tecnologia in grado di mantenere gli alimenti al freddo o al caldo a seconda delle esigenze. Il risultato è una due ruote confortevole, una e-bike per il food delivery che alza il livello delle consegne.

Partiamo dalla bicicletta: gli Smart Pedal Vehicles di mocci sono mezzi elettrici che dovrebbero arrivare sul mercato entro la prima metà del prossimo anno. Parlando con l’azienda, al momento non è in programma la vendita sul mercato italiano. Nel frattempo sono già diversi i test pilota per capire come questa bicicletta potrà migliorare il lavoro quotidiano dei fattorini. Senza catena, anzitutto, darà un problema in meno nelle pedalate di tutti i giorni; in più, grazie al piccolo monitor posto sul manubrio, è possibile controllare da remoto tutta la flotta; oltretutto i componenti del mezzo – robusto e resistente – sono quasi del tutto riciclabili.

Spostandoci invece sul prodotto di Dometic, il Delibox è il contenitore che potrà essere acquistato insieme alle due ruote di mocci. La sua particolarità è proprio quella di garantire, in compartimenti separati, una temperatura interna stabile di modo da consegnare cibo e bevande proprio come se fossero appena usciti dalla cucina. I dati delle aziende riferiscono che, a livello globale, il 45% dei veicoli si sposta per meno di dieci chilometri a viaggio. Soluzioni intelligenti e bike friendly come questa e-bike per il food delivery – e tante altre – potrebbero ridurre quella quota e liberare le città da furgoni e scooter.