Home mobilità città In Olanda una strada urbana dove i bus sono ospiti delle bici,...

In Olanda una strada urbana dove i bus sono ospiti delle bici, le auto off limits

502
olanda strada biciclette

La città di ‘s-Hertogenbosch ha oltre 150mila abitanti e da poche settimane ha inaugurato il nuovo design della Van Berckelstraat, strada del centro cittadino divenuta direttrice riservata unicamente al passaggio dei ciclisti e i bus sono ospiti delle bici. In questo angolo di Olanda sono andati oltre il concetto delle automobili ospiti di alcune zone, come possono essere quelle a 30 km/h, dove le vetture devono circolare facendo ancora più attenzione agli utenti attivi della strada. Su questo tracciato di 175 metri è avvenuta un piccola rivoluzione: su questa ciclabile urbana non soltanto le auto non possono passare, ma perfino gli autobus sono definiti come ospiti e devono rispettare il limite di velocità.

“La Van Berckelstraat – ha spiegato il municipio – è un percorso importante per la bicicletta e il trasporto pubblico. È così importante che il Comune ha scelto di progettare questa strada come una via ciclabile dove l’autobus è ospite. In questo modo diamo ai ciclisti molto spazio e la strada è molto più sicura per ciclisti e pedoni”. Abituati a pensare all’Olanda come a un paese dove le politiche bike friendly sono incentivate e ben accolte da cittadini e istituzioni – ed in effetti è così – sorprende che per trasformare la strada in questione in un percorso riservato alle due ruote ci siano voluti 30 anni.

Un primo cambiamento c’era stato nel 2020, anno in parte di svolta a livello europeo per quanto riguarda le ciclabili. Non si contano le cosiddette piste pop up, disegnate per assecondare un nuovo modello di mobilità che desse un’alternativa ai mezzi pubblici e soprattutto all’auto. Molte di quelle – a Milano, ad esempio – sono state poi promosse e divenute dunque permanenti. A ‘s-Hertogenbosch la Van Berckelstraat era stata chiusa al traffico proprio dall’agosto di due anni fa.

Come ha ribadito in questi anni la federazione olandese Fietsersbond l’aver trasformato questa direttrice in una strada riservata unicamente alle biciclette, dove perfino il trasporto pubblico locale ha dei limiti e i bus sono ospiti delle bici, va nella giusta direzione per collegare meglio la città, soprattutto con la periferia nord. Ora che la transizione è completata, agli autisti che trasgrediscono il comune invierà prima una lettera di avvertimento, dopodiché, se il messaggio non è arrivato, scatterà una multa di circa 100 euro.