Home Mercato Dall’Olanda un cavalletto con ricarica wireless per le bici elettriche

Dall’Olanda un cavalletto con ricarica wireless per le bici elettriche

700
bici elettriche ricarica wireless

Si chiama Tiler Charge ed è una tecnologia wireless sviluppata per consentire alle biciclette elettriche di ricaricarsi senza utilizzare cavi. Basta posizionare il cavalletto smart su una postazione e il gioco è fatto. Dall’Olanda, terra promessa non soltanto per le biciclette ma a quanto pare anche per le invenzioni ad esse legate, ecco un progetto partito all’interno dell’università di Delft, a sud de L’Aia, e sviluppato da Christiaan van Nispen e Olivier Coops. Andiamo a vedere come funziona.

Stando a quanto si legge sul sito ufficiale dell’azienda, la ricarica delle biciclette elettriche si attiva nel momento stesso in cui si posiziona il cavalletto realizzato dalla startup su una particolare piattaforma installata, per esempio, fuori da un’azienda di fronte alle tradizionali rastrelliere. La velocità di ricarica wireless (2 Ampere) non si discosta da altre soluzioni presenti sul mercato e, aspetto che rende il prodotto interessante per le imprese, è disponibile su abbonamento al costo di 25 euro al mese con un contratto di tre anni.

Grazie alla sua esperienza in materia di veicoli elettrici, Nispen si è imbarcato in questa iniziativa imprenditoriale in Olanda. Paese che, come molti altri in Europa, sta registrando una crescita costante del mercato delle biciclette elettriche. In Belgio, ad esempio, hanno già superato per vendita il numero di quelle tradizionali. «Crediamo che questo aumento globale di veicoli elettrici leggeri possa avere successo solo con un’infrastruttura di ricarica impeccabile», hanno spiegato i fondatori.

La piastrella da installare è collegata alla rete elettrica locale e attraverso la tecnologia brevettata la bicicletta si può ricaricare facilmente. La startup non si è occupata del parcheggio in sé, dal momento che la bicicletta deve essere comunque legata (preferibilmente a una rastrelliera di fronte alla postazione). Se un’azienda volesse tuttavia venire incontro ai propri dipendenti pendolari che raggiungono l’ufficio in e-bike è comunque possibile mettere il punto ricarica anche all’interno, in un parcheggio sicuro.