Home storie persone Jovanotti, all’asta su eBay la sua bici Pinarello. Il ricavato all’Unicef per...

Jovanotti, all’asta su eBay la sua bici Pinarello. Il ricavato all’Unicef per l’Ucraina

343
asta ebay bici jovanotti

Jovanotti ha messo all’asta sulla piattaforma eBay la sua bici Pinarello Dogma F12, ribattezzata Pantera Rosa, per devolvere fondi a sostegno di Unicef Italia, che destinerà poi l’intera somma per sostenere i bambini ucraini a oltre un mese dall’invasione russa del paese. Un gesto che mette insieme altruismo e collezionismo, dal momento che stiamo parlando di una due ruote unica nel suo genere, disegnata da Lorenzo Cherubini insieme al presidente Fausto Pinarello. Mentre stiamo scrivendo la migliore offerta ha toccato i 13.800 euro, ma c’è tempo fino a domenica 24 aprile per aggiudicarsela.

In questo video Jovanotti ha riassunto gli obiettivi di una campagna di solidarietà, che si aggiunge alle tantissime altre partite dal basso nelle ultime settimane. «Abbiamo deciso di metterla a disposizione di chi se la vuole comprare e l’intera somma verrà devoluta. Io ho amato molto questa bici», ha spiegato il cantante che, per chi non lo sapesse, è un cicloviaggiatore navigato. Il suo viaggio in sella in Nuova Zelanda è diventato perfino un documentario disponibile su YouTube. Con la Pantera Rosa Jovanotti ha percorso quasi 15mila chilometri.

Come si legge sulla pagina di eBay dove è ancora in corso l’asta, “la bici verrà consegnata in perfetto stato di manutenzione a colui che si aggiudicherà l’asta. Tutte le parti usurate saranno sostituite e sarà quindi perfettamente utilizzabile. Oltre all’unicità dell’esemplare utilizzato personalmente da Lorenzo, la bici è di altissima gamma, assemblata con i migliori componenti disponibili sul mercato”.

La passione di Jovanotti per la bicicletta è nota ai suoi fan: per spingerli a muoversi in bici per raggiungere i suoi concerti estivi, ha chiesto alla Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta di operare in qualità di green mobility partner del Jova Beach Party 2022. Il tour è prossimo all’inaugurazione; con il contributo di Fiab, i partecipanti sono incoraggiati a raggiungere i concerti in giro per l’Italia pedalando il più possibile, seguendo tracciati gps, percorsi indicati e utilizzando i parcheggi nel modo più sicuro.