Home viaggio diari 5 località di montagna per divertirsi sulla neve con le fat bike

5 località di montagna per divertirsi sulla neve con le fat bike

904

Non si può più nemmeno dire che siano una novità perché le fat bike, le bici “ciccione” sono diventate una realtà anche in Italia, soprattutto nella destinazioni di montagna. E stanno contribuendo a modificare in modo massiccio l’offerta turistica di alcune aree che, oltre allo sci, puntano sulle due ruote anche d’inverno. Se non avete mai provato il gusto e il divertimento di pedalare sulla neve, ecco 5 località da dove cominciare. Per poi non smettere più, perché il divertimento è assicurato.

MOLVENO E PAGANELLA – L’area della Paganella si è strutturata negli ultimi anni come vera e propria “bike destination” a tutto tondo. E così le due ruote sono protagoniste anche con la neve. Si può provare l’ebbrezza di una escursione in ebike in diverse località, ad Andalo come a Molveno: qui si può prendere confidenza con il mezzo testando il giro del lago, un itinerario semplice, senza troppe difficoltà, 15 chilometri alla portata di tutti anche quando il sentiero è imbiancato. Le guide della Paganella Bike Academy sono a disposizione anche per tour guidati.

LIVIGNO – Una destinazione che ha puntato molto sulle fat bike è sicuramente Livigno, perla delle Alpi lombarde. Si possono provare sia sulla pedonale battuta che si snoda per oltre 20 chilometri lungo tutto il paese, sia sui sentieri più impervi: dipende dal grado di allenamento e preparazione e dalla dimestichezza con le mtb. Le guide di Livigno organizzano anche tour per tutti i gusti, con bici muscolari ma anche a pedalata assistita. Una delle proposte sicuramente più suggestive è la “Fat Bike Night Ride”, un’escursione notturna in Val Federia, con cena in rifugio.

GRAN SASSO – Sui pendii del Gran Sasso è stato creato il Bike Park Prati di Tivo che è diventato un punto di riferimento per i biker di tutto il Centro Italia. Piste di downhill, sentieri per enduro e cross country: ce n’è per tutti i gusti, anche in inverno, anche con la neve. Da dicembre infatti è possibile divertirsi sui tracciato riservati alle due ruote sulle fat bike (disponibili anche in modalità assistita). “Piste divertenti che danno del filo da torcere ai bikers più preparati ma anche piste più abbordabili per chi si vuole avvicinare alla disciplina”, la proposta al pubblico.

VAL DI SOLE – Negozi, noleggi, punti ristoro. C’è tutto quello che serve, alle famiglie, ai principianti come ai rider più esperti: in Val di Sole la mountain bike è un prodotto turistico davvero trasversale e nel periodo invernale ecco spuntare le ruote ciccione. La ciclabile che si snoda lungo la valle è quanto di meglio può trovare chi desidera approcciarsi per la prima volta a questa disciplina, magari in famiglia con bambini, oppure con un gruppo di amici. La neve scricchiola sotto le ruote, il sentiero che corre nel bosco fitto e imbiancato: una vera magia.

DOLOMITI – Sono diverse le destinazioni dolomitiche che hanno introdotto proposte per gli amanti della bici sulla neve. Con le ruote maggiorate si può pedalare in Val Gardena, in Alta Badia, oppure in Val di Fassa. In Val Gardena, con partenza da selva, si organizzano tour al tramonto nella suggestiva Vallunga, oppure è possibile organizzare una cena al Passo Sella e poi scendere fino a valle lungo i sentieri battuti illuminati dalla luna. In Val di Fassa c’è invece la celeberrima Ciclabile delle Dolomiti che può essere percorsa anche in inverno con le bici “ciccione”: questo itinerario è davvero per tutta la famiglia e adatto ai “principianti”.