Home storie persone Sanremo bike friendly: gli Eugenio In Via Di Gioia pedalano fino all’Ariston

Sanremo bike friendly: gli Eugenio In Via Di Gioia pedalano fino all’Ariston

1096
Sanremo
Il gruppo Eugenio In Via Di Gioia (e i tanti fan) all'arrivo alla stazione di Sanremo

Grazie al gruppo musicale Eugenio In Via Di Gioia, la vigilia del festival di Sanremo, che ha acceso i riflettori sulla 70esima edizione, non sarà ricordata soltanto per il fiume di polemiche. Un altro fiume, fatto di ciclisti, ha raggiunto la capitale della musica italiana in bicicletta: la band di Torino ha sfruttato il proprio profilo Instagram per raccogliere più fan possibili e formare una carovana bike friendly che li accompagnasse fino al palco dell’Ariston.

Gli Eugenii, così vengono chiamati, hanno pedalato lungo uno dei tratti cicloturistici più belli del Ponente ligure.  parte della Ciclovia Tirrenica che porta da Ventimiglia fino a Roma. Arrivati a Imperia in treno, il gruppo si è fatto accompagnare in pullman fino a San Lorenzo al Mare, dove ha iniziato a pedalare insieme a decine di fan direzione Ariston. Ad accoglierli c’era anche una delegazione di FIAB Imperia: «In un momento in cui la Liguria sembra più difficile da raggiungere per via dei problemi legati alla rete autostradale – ha detto Cristina Sala – oggi abbiamo un esempio di mobilità alternativa».

Sono tanti i vip che amano andare in bicicletta e ispirano migliaia di fan. Da LeBron James fino a Jovanotti. Non vanno dimenticati poi i Premi Nobel che hanno legato il proprio nome anche alla bicicletta. «Con i polpacci stanchi, la schiena a pezzi, i glutei rassodati, all’Ariston ci arriviamo in forma smagliante», hanno postato i musicisti sulla loro pagina Instagram, ringraziando anche FIAB per il sostegno.

La scelta di andare in bicicletta non è uno spot green per ingraziarsi il pubblico di Sanremo, ma un gesto coerente con la storia degli “Eugenio In Via Di Gioia”, un quartetto che ha partecipato nell’ultimo anno al movimento dei Fridays for Future, la marea di giovani ispirati da Greta Thunberg. «L’idea – hanno detto – era di fare tutto il viaggio in bici da Torino, tipo Milano-Saremo, ma forse era un po’ eccessivo».