Home storie persone Vajont 60 anni dopo. I ciclopacifisti Fiab sui luoghi della tragedia

Vajont 60 anni dopo. I ciclopacifisti Fiab sui luoghi della tragedia

1074
Vajont
I ciclopacifisti di Paciclica dal 2008 organizzano una pedalata fino a Longarone ed Erto.

Vajont, 60 dopo. Sono stati in tanti, in questi giorni, a ricordare lo tsunami di acqua e fango che, il 9 ottobre, travolse Erto e Longarone causando quasi 2mila morti. Il presidente Sergio Mattarella si è recato sui luoghi della tragedia, in 150 teatri italiani è andato in scena VajontS 23, riscrittura a più voci del celeberrimo monologo scritto trent’anni fa da Marco Paolini, il Racconto del Vajont,  Luciano Ligabue ha interrotto per un minuto di silenzio il suo concerto all’ Arena di Verona.

Vajont, Fiab presente dal 2008

Chi non ha mai dimenticato questa prima grande tragedia ambientale, in tutti questi anni, è stata Fiab che con i ciclopacifisti di Paciciclica Brescia ha stretto un forte legame con l’Associazione cittadini per la memoria del Vajont che dal 2008 si rinnova con una pedalata che raggiunge i luoghi del disastro e che quest’anno assume un significato ancor più importante.  “Ricordare questa tragedia – dicono gli organizzatori – oltre al doveroso omaggio alle vittime, è anche monito contro il dissennato uso del territorio, riappropriandoci del diritto/dovere di indignarci quando l’ambiente è violentato. Andare in bicicletta è pratica responsabile fra le tante davanti alla nuova catastrofe annunciata dei cambiamenti climatici. Annunciata come quella del 9 ottobre di 60 anni fa”.

I ciclopacifisti partiranno da Brescia giovedì 12 ottobre per essere presenti, sabato 14 a Longarone ed Erto per prendere parte alla tavola rotonda e al Presidio-notte bianca della memoria”.

Le pedalate Fiab di impegno civile

Quella del Vajont si inserisce all’interno delle pedalate di impegno civile che sono una costante della Federazione italiana ambiente e bicicletta, da sempre attenta alla dimensione più politica, nel senso più alto del termine, della mobilità sostenibile. Paciclica, che ogni anno porta le biciclette a sfilare da Perugia ad Assisi alla Marcia della pace e Resistere, pedalare, resistere che vede le numerose associazioni sparse sul territorio ricordare il 25 aprile e la lotta di liberazione dal nazifascismo.