Home mobilità Bike for Future: il 5 per mille a Fiab per cambiare la...

Bike for Future: il 5 per mille a Fiab per cambiare la mobilità

472
FIAB

Dopo la Fase 2 ci sarà la Fase 3 e chissà quante altre. In questi giorni molti cittadini pedaleranno più spesso in città meno trafficate e con qualche ciclabile in più. Per far sì che il cambiamento non duri lo spazio di un’emergenza occorre che le campagne di sensibilizzazione e l’attività di lobbying dentro le istituzioni continuino con più forza ancora. Ecco perché Fiab rilancia la propria campagna per chiedere il 5 per mille ai propri soci e a tutti quei cittadini che hanno a cuore l’ambiente (dunque anche la salute). Da trent’anni la Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta crea e divulga cultura della mobilità ciclistica attraverso le tantissime iniziative di quasi 200 associazioni locali e gli eventi nazionali come Bimbimbici e la Settimana Europea della Mobilità…in bicicletta.

Destinare il 5 per mille a Fiab significa dare un contributo concreto agli sforzi che la Federazione fa in tutte le sedi per cambiare il paese in direzione bike friendly. Come si legge sulla pagina dedicata del sito, grazie al supporto arrivato da soci e simpatizzanti «abbiamo convinto Governo ed Enti locali ad investire importanti risorse per le infrastrutture ciclabili e organizzato più di 3mila eventi in bicicletta che hanno coinvolto oltre 100mila persone». In questo difficile periodo per il paese, tra lockdown e chiusure, Fiab ha continuato a fare proposte costruttive. In occasione del Primo Maggio la Federazione ha anche lanciato #PRIMALABICI, una campagna mirata per chiarire il messaggio chiave della Fase 2 (e di quelle successive): ambiente e salute non sono mai state così connesse come ora.

Vi stuzzica l’idea di destinare il 5 per mille a Fiab? Potete prenotare un reminder sul sito della Federazione: vi arriverà per tempo via sms o tramite e-mail nel periodo della dichiarazione dei redditi; in più c’è anche la possibilità di spedire un promemoria al proprio commercialista o al Caaf.